consigli

Consigli utili

  • Documenti

    Per l’ingresso alle Maldive è sufficiente essere in possesso di un passaporto elettronico con validità non inferiore a sei mesi dalla data prevista di rientro. A tutti i visitatori in entrata viene richiesto un visto di ingresso gratuito, con validità 30 gg, che viene consegnato in aereo o reperibile in aeroporto prima del controllo passaporti. Il modulo dovrà essere compilato e consegnato agli addetti all’immigrazione prima del ritiro dei bagagli. Una parte del modulo dovrà essere conservato all’interno del passaporto e riconsegnato al controllo passaporti al ritorno. Inoltre per quanto riguarda i minori (secondo le norme europee) devono essere muniti di proprio passaporto individuale.

  • Fuso orario

    Più 4 ore rispetto all’Italia quando è in vigore l’ora solare; 3 quando è in vigore quella legale.

  • Clima

    Le Maldive trovandosi nella fascia equatoriale, hanno una temperatura media di 30° durante tutto l’anno. Il clima è influenzato dai monsoni. Il monsone di sud-ovest soffia dalla fine di aprile a novembre ed è quello che porta maggiori precipitazioni. Il monsone di nord-est soffia da novembre fino a gennaio ed è più tranquillo, può portare temporali pomeridiani o serali. Il periodo più secco va da gennaio ad aprile.

  • Lingua

    Il dhivehi è la lingua ufficiale delle Maldive. L’inglese è molto diffuso e parlato ovunque.

  • Elettricità

    La corrente elettrica è di 220-240 Volt – ca. Si consiglia di munirsi di adattatore universale.

  • Telefonia

    Il prefisso per chiamare le Maldive dall’Italia è 00960. Per chiamare l’Italia dalle Maldive occorre anteporre il codice 0039 al numero che si desidera fare, completo del prefisso nazionale senza lo 0. All’uscita dall’aeroporto, subito a destra, si può acquistare una scheda telefonica internazionale nel punto Dhiraagu (Compagnia telefonica Maldiviana, es. con $ 14 si hanno 40 minuti di conversazione internazionale) che include anche internet.

  • Cose da mettere in valigia

    Gli abitanti dell’isola sono di religione musulmana pertanto si consiglia alle donne, solo quando sono nel villaggio e per rispetto della popolazione, di non girare in costume e tenere una abbigliamento consono (spalle, pancia coperte). Per gli uomini è indicato l’uso di maglietta, da evitare invece il torso nudo.
    In generale l’abbigliamento consigliato è quello informale: T-shirts, parei e vestiti di cotone o lino sono gli abiti più adatti e più comodi. Si consigliano le creme solari ( + 50 ) e doposole. Da non dimenticare gli occhiali da sole, cappellini, scarpette per entrare in acqua ma soprattutto maschera e pinne per andare ad esplorare le barriere coralline. Pinne e maschera potete anche noleggiarle al diving vicino alla nostra struttura.

  • Shopping

    Nei piccoli negozietti per i turisti potete trovare oggetti di produzione locale quali t-shirt dipinte a mano, pesci colorati in legno ed altri oggetti d’artigianato in legno come la tipica imbarcazione locale il dhoni.

  • Valuta

    La valuta delle Maldive è la Rufiyaa maldiviana. Il tasso di cambio con il dollaro USA al momento è di Rf. 14. 42 per un 1 $. Il dollaro USA è la valuta estera più comunemente usata. I pagamenti nell’isola possono essere effettuati solo in dollari contanti, non sono accettate carte di credito o bancomat.

  • Norme sanitarie

    Alle Maldive non è richiesta alcuna vaccinazione. Si raccomanda l’uso di creme solari e protettive e doposole o gel all’aloe. Può risultare utile un comune repellente per insetti soprattutto nei periodi di monsone umido. In caso di gravi necessità di cure mediche, è presente un pronto soccorso che garantisce sempre la presenza di un dottore.

  • Dogana

    E’ assolutamente proibita l’importazione di alcolici, narcotici, sostanze psicotropiche, carni e insaccati di suino, droghe, materiale pornografico, fucili subacquei, armi, munizioni ed esplosivi di qualsiasi natura. Anche opuscoli, volantini, libretti o pubblicazioni che promuovano un’altra religione sono vietati. Quando si rientra in Italia occorre ricordare che è assolutamente vietato portare con sé coralli, conchiglie e sabbia, prese sia dal mare che dalle spiagge, ed esportarle.